I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. I cookie presenti in questo sito sono esclusivamente di tipo tecnico e non profilano in alcun modo il comportamento dell’utente. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Informativa Cookie.

Subscribe on YouTube

L'AFRICA CHIAMA ONLUS ONG - Via Giustizia , 6/D - 61032 Fano (PU)

Tel. e fax 0721.865159

Lettera di Anita dalla baraccopoli di Soweto

progetto mamma bambino foto di Anita MantiANITA MANTI, vicepresidente de L’Africa Chiama, a Soweto in Kenya, con le mamme sieropositive sostenute da L’Africa Chiama

Oggi pomeriggio si e' tenuto l’incontro settimanale al Social Centre di Soweto con le 22 future mamme sieropositive seguite attualmente dal progetto mamma-bambino “Stop all’Aids” de L’Africa Chiama.

Dopo una breve introduzione, la responsabile del progetto ha iniziato a spiegare alcune pratiche indispensabili da adottare nella vita quotidiana, nel rapporto con il partner , con i figli e con le altre persone per evitare la diffusione e il contagio del Virus.

progetto mamma e bambino foto di Anita MantiA turno poi le mamme sono intrvenute per fare domande e discutere su alcune questioni importanti. Il training e' per tutte loro veramnete importante, insieme riescono ad affronatre con coraggio la malattia. Per la maggior parte il prooblema all' inizio era il rapporto con i loro mariti, grazie al progetto pero' anche gli uomini vanno insieme alle donne periodicamente all' ospedale per i test e le visite del caso.

Una di loro si alza in piedi e confida che grazie a questo progetto e' come rinata. Era sola a casa e senza forze per alzarsi dal letto, quando Anastasia e Gnocabi , le ccordinatrici, sono andate a casa sua a trovarla ed ad inivitarla al programma. Da quel giorno la sua vita e' migliorata.

La giornata e' stata oggi particolarmente intensa, le mamme quasi non velavano andarsene. Ritirato infine il pacco alimenatare con frutta e verdura fresca con un canto festoso si sono salutate e hanno ringraziato L’Africa Chiama per questa giornata vissuta insieme! Questa esperienza a Soweto mi ha dato la prova e la gioia che l’Aids si può vincere sul nascere, ma è necessaria la generosità di tutti perché si richiedono molte risorse finanziarie per dare ad altre future mamme l’opportunità di curarsi e di vivere con il proprio bimbo sano.  

ANITA MANTI, Soweto (Kenya), giovedì 6 Agosto 2015

progetto mamma bambino foto di Anita Manti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sostieni il progetto Mamma-Bambino:

- Carta di Credito, PayPal  cliccando qui o telefonando (0721.865159)
- Bonifico Bancario: Iban IT 54 U 08519 24303 00003012689
-
Bollettino Postale: sul conto n° 27408053

causale:  Fermare l'Aids, oggi su può.

 

Leggi la testimonianza di Susan Wanjiru, ragazza madre nella baraccopoli di Soweto in Kenya


Info. L'Africa Chiama - Onlus Ong
Tel. & Fax 0721.865159 - teresa@lafricachiama.org

Guarda i nostri video


Lettera di Anita dalla baraccopoli di SowetoLettera di Anita dalla baraccopoli di SowetoLettera di Anita dalla baraccopoli di Soweto

Lettera di Anita dalla baraccopoli di SowetoLettera di Anita dalla baraccopoli di SowetoLettera di Anita dalla baraccopoli di Soweto

Seguici su Facebook

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative eprogetti.