I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. I cookie presenti in questo sito sono esclusivamente di tipo tecnico e non profilano in alcun modo il comportamento dell’utente. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Informativa Cookie.

L'AFRICA CHIAMA ONLUS ONG - Via Giustizia , 6/D - 61032 Fano (PU)

Tel. e fax 0721.865159

IN REALTA’ SI SALVA SE STESSI

TESTIMONIANZA DI SILVIA VOLONTARIA A KANYAMA IN ZAMBIA

L’Africa, il sogno di una vita. L’ho idealizzato per anni in tutti i suoi aspetti, finchè ho capito che non mi bastava più, era il momento di viverlo.

Dopo una lunga ricerca ho trovato un organizzazione che mi ha dato modo di fidarmi e grazie ai tre giorni di corso è iniziata in me una presa di coscienza, un cambiamento che mi ha permesso di guardarmi intorno in modo diverso ma soprattutto, di vivere questo tanto atteso viaggio senza pregiudizi e stereotipi.

È stata un’esperienza breve ma intensa, che per raccontarla servirebbero troppe parole, ma allo stesso tempo sarebbero tutte inadeguate e insufficienti per trasmettere tutto. Nonostante ciò, provo a dare la mia testimonianza.

Fin dal primo giorno mi sono travata subito a mio agio e mi sono adattata velocemente alla mancanza di tutte quelle comodità tipiche della nostra società. Ogni mattina mi svegliavo e provavo in me un senso di serenità e di pace che non conoscevo.

Chi ha vissuto l’Africa lo sa meglio di me. Non si sa esattamente il perché la si ama. È sporca, è povera, infetta, sofferente, arretrata, maleodorante e ingiusta. Eppure una volta incontrata non se ne può fare a meno e si soffre poi a starne lontani.

Lì non c’è fretta, c’è tempo per tutto, ma soprattutto ogni giorno è ricco di emozioni. Le persone guardano oltre le apparenze, gli averi, i beni materiali, conta solo ciò che sei. Questo forse è stato il primo insegnamento e il più importante che mi porterò dietro: essere invece di avere. Ho realizzato che si può essere felici anche senza possedere niente e che la maggior parte dei nostri bisogni sono futili e imposti dalla società in cui viviamo.

Si parte pensando di aiutare o cambiare le cose, ma in realtà si salva se stessi. Questo è il primo passo per poter fare qualcosa e dare aiuti concreti, così come fa ogni giorno l’Africa Chiama, dando un istruzione, un educazione e assicurando cure primarie. Questa è la chiave di tutto, sconfiggendo l’ignoranza si può dare una speranza e il potere di cambiare le loro vite.

Detto ciò, consiglio questo viaggio a chiunque, non è mai troppo presto né troppo tardi.

Silvia Guiducci, volontaria a Lusaka (Zambia) – Aprile 2016

CLICCA QUI maggiori informazioni sul volontariato in Africa!
CLICCA QUI per leggere le altre testimonianze dei volontari in Africa!

Guarda i nostri video


IN REALTA’ SI SALVA SE STESSIIN REALTA’ SI SALVA SE STESSIIN REALTA’ SI SALVA SE STESSI

IN REALTA’ SI SALVA SE STESSIIN REALTA’ SI SALVA SE STESSIIN REALTA’ SI SALVA SE STESSI

Seguici su Facebook

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative eprogetti.