I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. I cookie presenti in questo sito sono esclusivamente di tipo tecnico e non profilano in alcun modo il comportamento dell’utente. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Informativa Cookie.

L'AFRICA CHIAMA ONLUS ONG - Via Giustizia , 6/D - 61032 Fano (PU)

Tel. e fax 0721.865159

Ho passato a Baba-yetu un mese che, per capire un posto del genere è un periodo veramente troppo breve, ma è più che sufficiente per  lasciare il segno nella tua vita.

Le mie giornate trascorrevano visitando i vari progetti che vengono portati avanti a Soweto, peraltro  con un impegno e una passione che mi hanno stupita fin da subito: la Shamba, che è la casa dove vengono accolti i ragazzi di strada (al momento sono circa 20 dai sei anni in su), il centro dove stanno gli ex-ragazzi di strada (quelli, cioè, che stanno attraversando la seconda fase del loro percorso di recupero). I primi giorni mi ero un po’ estraniata, nel senso che era come se non fossi io a vivere lì in prima persona, forse perché tutto era così forte da provare che non riuscivo a razionalizzare le emozioni.

Mentre cercavo di rimanere fredda, però, già il cuore si apriva completamente a tutti loro.

Non puoi rimanere indifferente a Baba-yetu, la forza delle persone è immensa, la maturità e la durezza dei bambini ti fanno  sentire una ventiquattrenne ancora in fasce, le difficoltà di ogni giorno sembrano insormontabili viste da qua ma  lo stare insieme a loro la sera, ridere con i bambini, scherzare con le ragazze sotto un tetto di lamiera ti rende  ricca, ricompensa ogni momento di perplessità; ti senti al mondo veramente. Io non dimenticherò mai i loro volti, le loro storie; tutto ciò che ho imparato spero di non perderlo mai.

Prima di partire non pensavo che questa esperienza mi avrebbe cambiata tanto perché in fondo conoscevo la realtà che andavo a visitare, ma quando la vivi  rimetti  tutto in discussione e il tuo mondo, che ti sembrava intero, diventa all’improvviso piccolo.

Marta – volontaria a Soweto (Kenya)

CLICCA QUI, maggiori informazioni sul volontariato in Africa!
CLICCA QUI, per leggere le altre testimonianze dei volontari in Africa!

I video dei nostri volontari in Africa:  

https://www.youtube.com/watch?list=PLD90375963AB1ACF8&v=CikNEVTzNGc

Ultime Notizie

18.000

bambini raggiunti in Kenya, Tanzania e Zambia.

30

numero di volontari che ogni anno partono per l'Africa.

80%

percentuale dei fondi raccolti destinati ai progetti in Africa.

Guarda i nostri video


Il mondo all’improvviso è diventato piccoloIl mondo all’improvviso è diventato piccoloIl mondo all’improvviso è diventato piccolo

Il mondo all’improvviso è diventato piccoloIl mondo all’improvviso è diventato piccolo 

Seguici su Facebook

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative eprogetti.